23 Novembre-Pisa: Presidio contro la guerra

Ore 14.30 Via E. Calabresi 24
A seguire proiezione del documentario “la police totale” al Garage Anarchico
ore 21.00 Chiassetto Sant’Ubaldesca 44 (zona San Martino) Pisa

Il progresso tecnologico ci porta verso un mondo dove le disparità sociali saranno sempre più accentuate, un mondo interamente retto dalla logica del pro tto, dello sfruttamento e della guerra.
L’azienda pisana IDS è leader nell’innovazione tecnologica in ambito bellico, IDS è tra le aziende che, tramite il loro impegno nella ricerca scienti ca e tecnologica, sono responsabili dei massacri e delle devastazioni portate avanti da chi saccheggia il mondo intero. Nel corso dei decenni IDS ha “raccolto e allevato gruppi di giovani ingegneri al rigore della ricerca e sviluppo”, creando e producendo radar, missili, satelliti, software per
navi ed aerei da guerra. Non contenti, producono anche strumenti ad alta tecnologia per
l’estrazione mineraria, (tanto ad usare pala e piccone non saranno loro ma i soliti sfruttati di sempre) e droni, aerei ideali per bombardare: strumenti centrali della “nuova”
dottrina della guerra a distanza, che allontana il rischio economicamente e politicamente inaccettabile di veder morire i propri soldati.
Il presidio si terrà in contemporanea al corteo in Sardegna contro i poligoni militari e le esercitazioni belliche sul suolo sardo.
Vogliamo ricordare che il militarismo ed il progresso scientifico nascono in ogni città: basta
guardare nel proprio orto di casa, senza per forza sognare lotte lontane, per iniziare a fare.

Qui il manifesto dell’iniziativa: clicca-qui